I 20 migliori videoclip della storia - Audiophonic Magazine

Secondo noi di Audiophonic…

1 Thriller (Michael Jackson)
Quando si parla di migliori videoclip non si può non partire da Thriller, capolavoro del 1983 diretto da John Landis (regista di “Un lupo mannaro americano a Londra” da cui Michael prese spunto per il video), secondo singolo (dopo Billie Jean) dell’album più venduto della storia (circa 100 milioni di copie) .
E’ in assoluto il primo video musicale ad avere una trama ed una coreografia, un vero e proprio cortometraggio (circa 15 minuti di durata).

2 Take on Me (A-ha)
Mezza pellicola e mezzo cartoon, un espediente che farà la fortuna di “Chi ha incastrato Roger Rabbit?” e che nel 1984, data di uscita del singolo, era davvero all’avanguardia.
Considerato uno dei tre video più elaborati dopo Thriller e Sledgehammer.

3 All is full of love (Bjork)
Diretto da Chris Cunningham, è un’installazione permanente al Museum of Modern Art di New York ed è considerato uno standard dell’animazione computerizzata.

4 Unfinished Sympathy (Massive Attack)
Il brano è un pilastro del genere trip-hop ed il video, del 1991, presenta una ripresa continua che verrà poi utilizzata anche dai Verve per il video di Bittersweet Symphony.

5 Subterranean Homesick Blues (Bob Dylan)
Non si può considerare un vero videoclip perché tratto da un documentario sul tour inglese del 1965, ma per i tempi è certamente un’idea innovativa, nonostante la sua semplicità.

6 Sledgehammer (Peter Gabriel)
Un vero e proprio capolavoro della stop motion, realizzato nel 1985.

7 Sabotage (Beastie Boys)
Uno dei miei video preferiti, parodia dei telefilm polizieschi anni 70.

8 Virtual Insanity (Jamiroquai)
Uscito nel 1996, è stato realizzato con piattaforme mobili che creano un effetto notevole sui movimenti di Jay Kay.

9 Needing/Getting (OK Go)
Gli Ok Go sono celebri per i loro video complessi e geniali, questo è solo uno tra i tanti. Quello che colpisce qui è la difficoltà di guida nel posizionarsi a tempo nei vari punti strategici del tracciato.

10 November Rain (Guns ‘n Roses)
Uno dei video più costosi della storia, non è forse un capolavoro artistico ma è certamente un simbolo dell’opulenza degli anni 90 e dei Guns, nel 1992 in pieno successo discografico. Certamente un’icona tra i videoclip rock.

11 Imitation of life (REM)
La ripresa di questo video è semplice, il sapiente montaggio ne fa un videoclip tra i più geniali mai concepiti. La ripresa infatti dura solo 20 secondi, è il loop continuo che crea il videoclip. Da notare che ogni comparsa del video ha un ruolo specifico nella “trama”.

12 Karma Police (Radiohead)
Diretto da Jonathan Glazer (lo stesso di Virtual Insanity) rispecchia a pieno il mood cupo del brano.

13 Happy (Pharrell Williams)
Al di là del successo planetario del singolo, il videoclip è una delle idee più folli e originali della storia, con ben 24 ore di video con protagonisti tra i più eterogenei. A questo indirizzo trovate il video completo (tranquilli, potete scegliere il minutaglie che volete): http://24hoursofhappy.com

14 Learn to Fly (Foo Fighters)
Parodia de “L’aereo più pazzo del mondo” è il primo video di successo dei Foo Fighters ed è ancora più celebre per essere il protagonista della Rockin’ 1000 in cui 1000 tra batteristi, chitarristi e tassisti hanno suonato simultaneamente la canzone (Il video qui)

15 Bad Romance (Lady Gaga)
La maestosità dell’artista italo-americana (e del suo disco d’esordio) è riassunta in questo video.

16 Tonight Tonight (Smashing Pumpkins)
La regia è di Jonathan Dayton e Valerie Faris che si ispirano al film muto Viaggio nella Luna di  Georges Méliès del 1902.

17 Go with the Flow (Queens of the Stone Age)
Se avete apprezzato film come Sin City non potete perdervi questo video dei QOTSA

18 Treat me like your mother (The Dead Weather)
Duello a colpi di mitra (ed effetti speciali) tra Jack White e Alison Mosshart per questo video del 2009.

19 Home (Zero 7)
Non fatevi scoraggiare dalla lentezza del video, il brano vi accompagnerà velocemente alla sorpresa finale.

20 Rabbit in your headlights (Unkle)
Concludiamo con questo capolavoro assoluto di Jonathan Glazer per il singolo degli Unkle, progetto parallelo di Tom Yorke dei Radiohead. Da guardare fino alla fine.

Puoi leggere altri articoli di Alessandro sulla sua pagina facebook e su It’s Only Music

Print Friendly, PDF & Email